La scuola della parola. Scuola: Definizione e significato di scuola 2019-02-02

La scuola della parola Rating: 8,7/10 795 reviews

La parola efficace

la scuola della parola

La Bibbia come mappa ideale Riportiamo qui un brano di Mons. Questa sproporzione indica che l'insistenza non è sull'uomo peccatore, sulla povertà di ciò che noi siamo, ma è sull'infinità di Dio. Come ho detto sembriamo più regalare il perdono di un peccato senza colpe volontarie e quindi senza esigenze di cambiamento ed interiore trasformazione che amministrare giustizia; siamo forse più misericordiosi dell'Eterno Padre. In esso infatti c'è la consapevolezza che il reinserimento è legato all'esser diversi e trasformati rispetto al momento del peccato o del reato; e che la trasformazione in uomo diverso passa attraverso un pentimento profondo, non superficiale o addirittura finto. È soprattutto il salmo che ha accompagnato le preghiere, le lacrime, le sofferenze di tanti uomini e di tante donne che vi hanno trovato conforto e chiarezza nei momenti oscuri e pesanti della loro vita.

Next

LA SCUOLA DELLA PAROLA

la scuola della parola

Un cammino in tre tappe Così padre Zanetti ha voluto sintetizzare il significato del cammino proposto alla comunità diocesana nei tre incontri di Scuola della Parola. Fammi sentire gioia e letizia, esulteranno le ossa che hai spezzato. L'Anno Santo è propriamente un appello a compiere l'itinerario della riconciliazione. I libri del cardinale Martini sono profondi, ma anche accessibili a tutti per il linguaggio semplice con cui esprime l'argomento. Come posso fare per correggerla? Penultimo passaggio, dal sogno al sonno. Se avessimo un'idea giusta di Dio, essa opererebbe in noi in modo di farei guardare i difetti degli altri con occhio diverso, capace di abbracciarli positivamente in una visuale creativa, come Dio fa con noi.

Next

La scuola della parola

la scuola della parola

E non possiamo al tempo stesso sorvolare sull'esigenza di un inizio di cambiamento del giovane che mandiamo assolto o perdonato giacché noi non elargiamo una grazia o uno « spirito» che si poggia dove il vento vuole; ma cerchiamo di non stigmatizzare il giovane deviante perché possa vivere meglio una vita che speriamo diversa dall'attuale. Lavami da tutte le mie colpe, mondami dal mio peccato. Non possiamo sorvolare sulla specificità del comportamento deviante e del suo riconoscimento non perché, come dice il Cardinale, occorre sempre una «confessione specifica» per un buon esame di coscienza e per un vero itinerario penitenziale, ma perché il giovane va educato a mettere a fuoco le motivazioni e le caratteristiche dei propri comportamenti, senza la pericolosa sensazione di poter restare in continua ambiguità non solo sul giudizio di valore sui propri comportamenti, ma addirittura sulla concreta specifica configurazione di essi. Dal volume, , Bompiani, 2008 Ciò che diceva nasceva anche dai suoi ascoltatori La testimonianza di Mons. Descrizione del libroDuomo di Milano, 6 novembre 1980.

Next

efhighschoolyear.ie

la scuola della parola

Se non mi salva e non sta con me non è Dio». La nostra scuola è particolarmente apprezzata da tutti gli studenti di lingua per il suo ambiente accogliente ed amichevole e per la sua flessibilità didattica. Il silenzio dei giovani aveva qualcosa di miracoloso. Come si vede, la lettura di un testo squisitamente religioso quale quello del Cardinale Martini riesce a provocare riflessioni, se non convergenti, almeno parallele, in una testa e in un mestiere molto diversi. Uno spirito contrito è sacrificio a Dio, un cuore affranto e umiliato tu, o Dio, non disprezzi. Domande per noi Nascono per noi alcune domande. Per tutti questi motivi mi è sembrato importante riflettere quest'anno, insieme con voi, sul cammino di riconciliazione.

Next

Tappa della della a Riomaggiore

la scuola della parola

La certificazione è valida a fini istituzionali e per scopi lavorativi. È naturalmente possibile direttamente la segreteria della nostra scuola di lingua italiana, telefonando al numero 0039 055 242182. In termini conclusivi, anche se in parole diverse, anche il nostro rapporto di giudici minorili con i giovani deve avere carattere di specificità e motivazioni di cambiamento; altrimenti anche al nostro lavoro rischia di mancare anima. Ciò che fa sentire contento, più uomo, che dà più opportunità viene da Dio. Il Miserere è la preghiera dell'uomo di sempre, appartiene alla storia dell'umanità, non solo alla storia dell'Oriente ebraico e della civiltà occidentale cristiana. Ho potuto vivere da vicino i lavori del Sinodo e mi hanno colpito soprattutto tre sottolineature che vi sono emerse: 1. Spesso si creano tra le persone dei blocchi emotivi per cui tutto ciò che un altro fa è sbagliato: talora le nostre stesse confessioni sono lamentele su altri.

Next

La parola efficace

la scuola della parola

Diciamo spesso questo salmo, facciamone spesso la: nostra preghiera; esso racchiude il compendio di ogni nostra preghiera: adorazione, amore, offerta, ringraziamento, pentimento, domanda. Così la prima comunità cristiana si riconosce in Giuseppe, «uomo giusto perché supera la legge». I commenti compaiono ordinati per data di inserimento dal meno recente in alto al più recente in basso. Cercherò allora di tradurre le parole del Salmo: «Fammi grazia, o Dio, secondo la tua grande passione per l'uomo. Inoltre, la scuola Parola svolge corsi in piccoli gruppi con meno di 12 studenti, permettendo così una miigliore didattica e un apprendimento proficuo della lingua da parte dello studente. Naturalmente per far questo noi giudici abbiamo strumenti diversi da quelli della Chiesa, pur nella tendenziale omogeneità degli obiettivi. Ma poi leggo che il Cardinale, rifacendosi al testo originale ebraico del Salmista, usa per esprimere il concetto di base tre parole diverse «cancella la mia ribellione, lavami da ogni disarmonia; tirami fuori da ogni smarrimento» ; ed allora io mi ritrovo davanti quasi spontaneamente, con emozione, le facce di tanti giovani che arrivano in tribunale.

Next

La parola efficace

la scuola della parola

A meno che non entri in quel misterioso processo di trasformazione del cuore umano che fa l'uomo totalmente diverso ». Il volume raccoglie tutte le edizioni della Scuola della Parola con brevi introduzioni storiche, i riferimenti biblici e le trascrizioni integrali degli interventi dell'arcivescovo di Milano. O quale donna, se ha dieci dramme e ne perde una, non accende la lucerna e spazza la casa e cerca attentamente finché non la ritrova? È questo il tipico atteggiamento di chi non ha una giusta idea di Dio, di chi considera Dio vendicativo, permaloso, irritabile. Inizia così l'avventura della Scuola della Parola, una delle esperienze più innovative e affascinanti del ministero di Martini, che continuò senza interruzioni, anche se con modalità diverse, fino al 2002. Il secondo, quello del 4 febbraio, , ovvero imparare a prendere distanza dalle altre voci che sento, è la nascita di una persona. Tuttavia alcuni spazi di riflessione sono simili, o almeno spingono a considerazioni convergenti. «Dio mi dà dignità di poter scegliere», e così, destato dal sonno, Giuseppe pone il nome.

Next

efhighschoolyear.ie

la scuola della parola

La scelta del tema Alla scelta del tema mi hanno guidato diversi motivi. Più di duemila giovani si ritrovano nella cattedrale per ascoltare il loro vescovo, che raggiunge i cuori e le menti di quei ragazzi spiegando il metodo della lectio divina per leggere la Bibbia. Tuttavia in altri momenti sorge in noi quella profonda insicurezza che è alla radice di ogni uomo e che è il segno della sua creaturalità. Desidero ringraziare tutti voi perché avete, ancora una volta, accettato l'invito a questo appuntamento per pregare, ascoltare e meditare insieme la Parola di Dio. Michelangelo e i segreti della Cappella Sistina Ore 19. E ciò probabilmente è dovuto al fatto che chi lavora sui giovani si trova in fondo in una posizione uguale per tutti i mestieri: la posizione di ricercare « la verità nell'oscuro» per usare una bella frase di Martini ; e la posizione di chi più o meno consapevolmente è di fronte ad un impegno di «creazione» anche la rieducazione di un giovane deviante è in parte creazione. Ed è una dignità data a ciascuno».

Next

La scuola della Parola libro, Carlo Maria Martini, Bompiani, febbraio 2018, Martini Carlo Maria

la scuola della parola

Il tema su cui ci proponiamo di riflettere quest'anno, facendoci aiutare dalla lettura del Salmo « Miserere », si può intitolare: cammino di riconciliazione. Queste attività supplementari sono gratis. Devo dire che questa traslazione laica della misericordia divina mi ha sempre dato un po' di vertigine. Esso attraversa tutta la storia della Chiesa e della spiritualità: costituisce lo schema interiore delle Confessioni di Agostino; è stato amato, meditato, commentato da Gregorio Magno; è divenuto segnale di ardente difesa dell'immagine di Dio nelle infuocate prediche del Savonarola e motto di speranza dei soldati di Giovanna d'Arco; è stato studiato intensamente da Martin Lutero che vi ha dedicato pagine indimenticabili; è lo specchio della coscienza segreta dei personaggi di Dostoevskij e una chiave di lettura dei suoi romanzi. Parto dal concetto di base: il « peccato », per la morale religiosa; il « reato », o il comportamento deviante minorile, per il lavoro di noi giudici. Questi tre attributi di Dio ci danno il tono del Salmo 50, che è un inno a incontrare Dio così com'è.

Next

La Scuola della Parola

la scuola della parola

Di volta in volta si chiede anche il contributo libero per coprire le spese del weekend. La seconda sera, pensavo, saranno la metà. Ma non è questione di essere ingenui quanto di aprire gli occhi». Martìni, Arcivescovo di Milano, nell'anno 1983-84. Cerchiamo di riflettere brevemente sui vocaboli che definiscono il Dio della misericordia e della bontà.

Next